Home Market Alert BORSE e dintorni: la parola passa agli americani!

BORSE e dintorni: la parola passa agli americani!

0

Che il mercato fosse orientato al ribasso non era un mistero, almeno non per me che “fidandomi” delle mie divergenze avevo visto in quella apparsa sul grafico giornaliero del DAX un segnale di inequivocabile debolezza in arrivo… Il resto lo sapete, con il classico effetto domino abbattutosi sui mercati e con la ciliegina sulla torta che il solito Trump ci ha regalato ( a noi ribassisti…).

Detto del passato, tocca ora interrogarsi sul futuro prossimo e qui viene il bello!

Che Milano abbia un supporto dinamico molto interessante in area 21.350 di FTSE MIB non è un mistero per nessuno; parimenti dicasi per il fatto che Milano non è un “driver” fra i mercati azionari mondiali e se fa qualcosa – salvo estemporanei movimenti dovuti alla nostra fantastica classe politica – lo fa sempre “seguendo la corrente”, enfatizzando spesso in peggio i movimenti dei listini azionari mondiali più blasonati.

A questo punto quindi, premettendo che “il ribasso di Piazza Affari non è graficamente completo”, conviene comunque dare un’occhiata ai listini americani, riconosciuti “driver” dei mercati mondiali.

Detto, fatto! E subito balza all’occhio il “mega-supporto dinamico in area 2.885 dello S&P 500!!!

Come potrete notare dal grafico, siamo davvero su un “punto di non ritorno”, e le conseguenze che deriveranno dalla tenuta o dalla violazione di questo importante riferimento grafico sembrano promettere movimenti direzionali di una notevole consistenza.

Onestamente la mia view di lungo rimane negativa sul fronte mercati azionari, ma non posso nascondervi che la validità e l’importanza di questo livello grafico sul maggiore indice americano mi hanno indotto in mattinata a “tirare i remi in barca sulle mie posizioni short”, realizzando ancora buoni guadagni, e a fare un pensierino su qualche ingresso al rialzo, magari di breve durata e decisamente speculativo.

Chi sta usufruendo del “periodo di prova sul Servizio Segnali Azionario Italia” fino al 15 agosto sa già di cosa sto parlando e dei tre ingressi LONG segnalati stamane su ENI, BPER e UBI BANCA.

REGISTRATI SU QUESTO FORM E ATTIVA LA TUA PROVA GRATUITA AL SERVIZIO SEGNALI!!!

Orbene, finché lo S&P 500 si mantiene su questo supporto qualche buy speculativo ci può stare ma, viceversa, se il supporto dovesse cedere bisognerà ritornare a vendere al ribasso senza pietà!!!

Dal canto mio sono riuscito a mettere un pò di fieno in cascina con le ultime operazioni al ribasso, e posso quindi gustarmi il test di questo supporto strategico con la dovuta tranquillità…

In definitiva, occhio agli Yankees, e se fossi in Trump questo sarebbe il momento per un tweet di quelli che piacciono a lui (e ai suoi amichetti ben informati…): in campana, il grande manipolatore dei mercati potrebbe agire a breve!!!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here